fbpx

Misure a sostegno finanziario di imprese. Il Decreto Liquidità

Nel decreto legge 8 aprile 2020, n. 23, ci sono diverse e importanti norme a sostegno della liquidità delle aziende colpite in modo significativo dall’emergenza Coronavirus e dai provvedimenti di chiusura per il contenimento.

Questo Decreto, smuovere 400 miliardi di euro mediante il credito che le banche concederanno a imprese grandi e piccole con le garanzie concesse da SACE S.p.a. e dal Fondo di Garanzia per le PMI.

Garanzie SACE S.p.a. Finanziamento Imprese

Con tale Decreto, infatti, la SACE S.p.a. concederà garanzie (per un importo non superiore a 200 miliardi di euro), fino al 31 dicembre 2020, per finanziamenti sotto qualsiasi forma alle imprese. Naturalmente sempre in conformità con la normativa europea in temi di aiuti di stato.

I prestiti saranno garantiti da SACE e contro-garantiti dallo Stato:

  • Per il 90% per le imprese con meno di 5.000 dipendenti e con un fatturato fino al 1.5 miliardi di euro
  • Per il’80% per le imprese con oltre 5.000 dipendenti e con un fatturato tra 1,5 a 5 miliardi di euro
  • Pei il 70% per le imprese con oltre 5.000 dipendenti, ma con un fatturato di oltre 5 miliardi di euro
  • Per le piccole e medie imprese, individuali e Partite Iva sono previsti 30 miliardi di euro, l’accesso alle garanzie della SACE S.p.a. sarà gratuito, ma solo se esse avranno esaurito la loro capacità di utilizzo rilasciato dal fondo centrale di garanzia

Requisiti: Finanziamento Imprese

  • I finanziamenti dovranno avere durata massima di 6 anni, con la possibilità di avvalersi del preammortamento di durata fino a 24 mesi
  • Non possono accedere le imprese che sono state classificate come imprese in difficoltà, o sofferenti, alla data del 31 dicembre 2019, ai sensi della disciplina bancaria e le imprese che presentavano esposizioni deteriorate alla data del 29 febbraio 2020

Condizioni del Finanziamento – Decreto Liquidità

  • Il finanziamento deve essere utilizzato per sostenere i costi del personale, investimenti o capitale circolante che siamo impiegati in attività localizzate in Italia
  • I beneficiari non potranno distribuire i dividenti o riacquistare le azioni proprie durante il 2020 e dovranno gestire attraverso i sindacati i livelli occupazionali
  • La banca che eroga il finanziamento deve dimostrare che dopo tale finanziamento c’è stato un aumento dell’ammontare complessivo dell’esposizione creditoria nei confronti del soggetto beneficiario, questo perché il finanziamento non può essere utilizzato per sostituire precedenti finanziamenti
  • La garanzia non potrà superare il 25% del fatturato registrato nel 2019 o il doppio del costo del personale sostenuto dall’azienda.

I costi – Commissioni dovute al Finanziamento Imprese

Le commissioni devono limitarsi al recupero dei costi. Il costo del finanziamento con garanzie deve essere inferiore al costo di un analogo finanziamento senza garanzia.

Le commissioni che le aziende devono pagare alla SACE per il rilascio delle garanzie, invece, dipendono dalle dimensioni dell’azienda per agevolare maggiormente le piccole aziende.

Le garanzie a copertura dei finanziamenti avranno questi costi.

Per le aziende di piccole dimensioni:

  • 0,25%dell’importo garantito durante il primo anno
  • 0,50%durante il secondo e terzo anno
  • 1%durante il quarto, quinto e sesto anno

per le aziende di dimensioni superiori invece:

  • 0,50%dell’importo garantito durante il primo anno
  • 1%durante il secondo e terzo anno
  • 2%durante il quarto, quinto e sesto anno

Procedura richiesta Garanzia

  • Il richiedente fa domanda al soggetto finanziatore di riferimento del finanziamento con Garanzia dello Stato
  • Il soggetto finanziatore verifica i criteri di eleggibilità ed effettua istruttoria creditizia. In caso di esito positivo si passa al processo di delibera inserendo la richiesta sul portale
  • SACE processa la richiesta, emette un codice univoco identificativo (CUI) ed emette la garanzia contro-garantita dallo stato
  • Il soggetto finanziatore eroga al richiedente il finanziamento.

Fondo Centrale di Garanzia PMI

Altro strumento per aumentare liquidità per le aziende è il Fondo Centrale di Garanzia PMI, la copertura delle garanzie dirette è innalzata al 90%. Si tratta della forma più semplice è immediata di finanziamento richiedibile per l’emergenza Coronavirus.

Quest’ultimo, in precedenza era già stato rafforzato per agevolare la concessione di finanziamenti a Start up e PMI innovative mediante la concessione di una garanzia pubblica che, riducendo i rischi di insolvenza nei confronti degli istituti finanziari, agevola notevolmente l’accesso al credito bancario da parte di imprese e professionisti necessitanti di liquidità.

Chi può accedere al fondo per richesta Finanziamento alle Imprese del Decreto Liquidità?

Possono accedere al fondo:

  • Imprese con numero di dipendenti non superiore a 499, nonché le persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti e professioni
  • La garanzia è concessa anche in favore di imprese che, alla data della richiesta di garanzia, sono classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate” purché questa classificazione non sia precedente alla data del 31 gennaio 2020
  • La garanzia è concessa anche alle imprese che, in data successiva al 31 dicembre 2019, sono state ammesse alla procedura del concordato con continuità aziendale, hanno stipulato accordi di ristrutturazione o hanno presentato un piano attestato
  • il fondo può essere richiesto anche per i finanziamenti già erogati ma solo per quelli in data successivi a 31 gennaio 2020
  • Rimangono escluse le imprese che presentino esposizioni classificate come “sofferenze” o che, già prima del 31 dicembre 2020.

Il fondo prevede l’inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi dall’erogazione e una durata massima si 72 mesi. I moduli di richiesta delle garanzie si trovano on-line. Il beneficiario deve compilarlo e inviarlo via email (anche non certificata) alla banca per chiedere il finanziamento, il modulo deve essere accompagnato dal documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrivente.

Richiedi senza impegno un prospetto per Finanziamento Impresa in Campania per la provincia di Napoli

Richiesta Finanziamento Impresa

Richiesta Finanziamento Imprese con Tasso Agevolato

20%
CAPTCHA immagine

Copia il codice di sicurezza



Aspetta

Lo sai che il preventivo è gratis

Basta 1 minuto!

e non comporta nessun impegno da parte tua?