fbpx

Consolidamento: una rata ZERO pensieri

Riunisci i tuoi prestiti in un’unica rata. Il consolidamento è una soluzione semplice e veloce.

Per consolidamento in economia s’intende la sostituzione di un debito a breve termine con uno a lungo termine.

In particolare, il prestito di consolidamento debiti è una soluzione finanziaria che consente di estinguere tutti i finanziamenti in corso riunendoli in un’unica rata mensile più leggera. Questo avviene attraverso tassi d’interesse più competitivi e allungando la durata dell’operazione.

L’importo massimo che è possibile ottenere varia in base al profilo del richiedente e alle caratteristiche del prestito che ha lo scopo di estinguere i prestiti precedenti ed eventualmente ottenere altra liquidità.

 

Consolidamento debiti

Il consolidamento debiti è un prodotto finanziario – un prestito – che consente di consolidare debiti contratti attraverso finanziamenti o mutui.

Per ottenere questo tipo di prestito si ricorre ad un ente finanziario che, dopo aver accettato la richiesta, estingue i debiti in corso da parte del contraente. L’importo richiesto viene ricontrattato con tempistiche e rate più leggere che permettono il rientro in condizioni più favorevoli.

Oltre ad estinguere i debiti in essere, la formula del consolidamento debiti si usa anche per ottenere nuova liquidità.

In ogni caso, è necessario che i debiti in corso prevedano la clausola dell’estinzione anticipata, condizione indispensabile affinché il passivo possa essere chiuso.

Con il consolidamento debiti FinSenas hai la comodità di:

  • pagare un’unica rata mensile
  • ti confronti con una sola finanziaria, affidabile e trasparente
  • ottieni un tasso bloccato lungo tutta la durata del finanziamento

Per saperne di più chiama lo 081 18658639 oppure fissa un appuntamento

 

50%

Consolidamento ipoteca

Il consolidamento dell’ipoteca è il periodo di tempo che intercorre tra il momento in cui si fa l’iscrizione dell’ipoteca e il momento in cui diventa efficace dal punto di vista giuridico.

Quando gli immobili sono acquistati ricorrendo ad un mutuo l’art. 39 Testo Unico Bancario  prevede che “le ipoteche a garanzia dei finanziamenti non sono assoggettate a revocatoria fallimentare quando siano state iscritte 10 giorni prima della pubblicazione della pubblicazione della sentenza dichiarativa di fallimento”.

Sono appunto 10 i giorni che molti istituti di credito aspettano prima di erogare il mutuo per evitare che altri creditori, in particolare in caso di fallimento del venditore, possano vantare diritti sull’immobile.

Il consolidamento dell’ipoteca, quindi, consente alla banca di avere la certezza della garanzia sul prestito.

Le banche possono decidere di erogare il mutuo:

  • al momento della stipula del contratto
  • al momento dell’iscrizione dell’ipoteca
  • al momento del consolidamento dell’ipoteca

 

Come funziona il consolidamento dell’ipoteca

Quando si accende un mutuo si sottoscrive un contratto e il notaio provvede ad effettuare l’iscrizione dell’ipoteca.

Trascorsi 10 giorni necessari per rendere l’ipoteca giuridicamente efficace, il notaio invia alla banca una relazione in cui specifica che l’ipoteca è consolidata.

A quel punto la banca eroga il mutuo e il mutuatario può acquistare l’immobile ipotecato.

 

Unica rata

Unica rata è un prestito che consente di sommare il totale dei debiti già attivi e di ottenere nuova liquidità.

In questo modo estingui i vecchi prestiti ottenendo un’unica rata senza avere più la preoccupazione di dover pagare diversi importi mensili.

L’unica rata può essere inferiore alla somma delle vecchie rate.

Con unica rata avrai una sola rata mensile leggera e potrai richiedere, senza motivazione, altra liquidità.

Mutuo per consolidamento

Il mutuo per consolidamento viene adoperato quando si vogliono alleggerire le rate di debiti che abbiamo contratto.

Questa formula permette di rendere più sostenibile sia la spesa per interessi sostenuta dai clienti, sia la rischiosità del cliente nei confronti della banca.

Esistono varie categorie che rientrano nella tipologia specifica dei mutui:

  • mutui di consolidamento di mutui e prestiti
  • mutui di consolidamento di soli prestiti
  • mutui di consolidamento di mutui e prestiti o di solo prestito con liquidità aggiuntiva

 

Consolidamento mutuo e prestiti

A differenza di quanto accade per qualsiasi altro mutuo in cui la nostra capacità reddituale viene valutata dalla banca al netto degli indebitamenti, nel mutuo di consolidamento è il nostro indebitamento.

Le ragioni che possono indurci a consolidare i nostri debiti: un cambiamento delle nostre esigenze, la nascita di un figlio, un cambio di lavoro, etc.

In tutti questi casi, il mutuo di consolidamento rappresenta una vera ancora di salvezza rispetto a situazioni poco sostenibili.

A garanzia dell’operazione dev’esserci un immobile ed è indispensabile l’assoluta regolarità nel pagamento del mutuo e dei prestiti. Contestualmente vanno consolidati tutti gli indebitamenti in corso e va verificata l’effettiva convenienza dell’operazione prevista dalla banca.

 

Consolidamento prestiti

Sono poche le banche disposte a concedere mutui per consolidamento prestiti. Inoltre, l’aumento dei limiti di tutela per i prestiti personali da 30.000 a 75.000 euro ha incrementato la possibilità di accedere a prestiti personali senza dover mettere un’ipoteca sulla casa.

Mutuo di consolidamento con liquidità aggiuntiva

In entrambi in casi suddetti esiste la possibilità di ottenere oltre alla cifra necessaria all’estinzione degli altri debiti in corso una liquidità aggiuntiva.

 

 

Prestito consolidamento debiti a 15 anni

Di norma il finanziamento personale ha una durata massima di 10 anni o 120 mesi. Ciò nonostante sempre più istituti di credito si adoperano per erogare finanziamenti personali rimborsabili in 180 rate mensili vale a dire fino a 15 anni.

Le ragioni sono essenzialmente tre:

  • per abbassare la rata
  • per la possibilità di erogare cifre sempre più alte
  • per consolidamento debiti

Surroga mutuo più liquidità

La surroga  consente di trasferire gratuitamente il proprio mutuo da una banca all’altra ottenendo delle condizioni migliorative.

La surroga però non prevede la possibilità di erogare liquidità aggiuntiva perché il Decreto Bersani del 2007  prevede che l’importo sia pari al debito residuo del mutuo da surrogare.

Quasi tutti gli istituti di credito reagiscono a questa esigenza proponendo due operazioni bancarie distinte: la surroga del mutuo e la sottoscrizione di un prestito personale per la liquidità aggiuntiva.

 

Vuoi conoscere i dettagli dei nostri prodotti finanziari?

Contatta i nostri consulenti allo 081 18658639 oppure fissa un appuntamento

50%


Aspetta

Lo sai che il preventivo è gratis

Basta 1 minuto!

e non comporta nessun impegno da parte tua?